ETA BETA - FUTSAL POTENZA PICENA 4-5 (3-2)

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ETA BETA – FUTSAL POTENZA PICENA 4-5 (3-2)

Eta Beta:

Tonelli-Ragone-Colombati-Ettaj-Giuliani-Lourencete (C)-Mencarelli-Montalbini-Montesi-Omiccioli-Palazzi-Yassin. Allenatore: Della Martera Alessandro

Futsal Potenza Picena:

Guerreiro-Giaconi-De Luca (C)-Gabbanelli-Toscano-Massaccesi-Montagna-Piovesan-Acchillozzi-Favetti-Di Matteo-Baiocchi. Allenatore: Perugini Paolo

Reti:

2,07” Lourencete 1-0; 10,56” Ettaj 2-0; 12,37” Montagna 2-1; 12,58” Lourencete 3-1; 19,57” Di Matteo 3-2;//p.t. 6,57” Giuliani 4-2; 13,11” Massaccesi 4-3; 16,45” rigore Montagna 4-4; 18,07 autogol Giuliani 4-5.

L’Eta Beta perde la prima partita della stagione contro il Futsal Potenza Picena che s’impone per 5 a 4 al Circolo Trave in una partita bella ed avvincente rimasta in bilico e aperta ad ogni risultato fino alla fine.

I granata passano alla prima vera occasione della partita con la rete di Lourencete che indovina il rasoterra da fuori dopo una prima conclusione, respinta, di Ettaj; la risposta degli ospiti è di Baiocchi ma Mencarelli riesce a respingere il tiro a colpo sicuro del numero 21 potentino. Al 9° cambio in porta per il Potenza Picena che deve fare entrare il secondo, Giaconi, al posto dell’infortunato Guerriero mentre un minuto dopo arriva il raddoppio dei fanesi con l’azione che parte da una palla intercettata da Lourencete a centrocampo e finisce sui piedi di Ettaj che arrivato al limite area non lascia scampo a Giaconi con un perfetto tiro nell’angolino. L’Eta Beta continua ad essere pericolosa ma questa volta il numero uno ospite si supera sulla conclusione di Montalbini, servito da Ettaj; al 12° Montagna indovina il pertugio giusto con un tiro da fuori area e dimezza lo svantaggio ma nell’azione successiva Montalbini serve a sinistra Lourencete che con una “sassata” sotto l’incrocio dei pali riporta i fanesi sul più due. Al 14° è di nuovo Montalbini, dopo aver scartato un paio d’avversari, a servire Ettaj ma Giaconi lo anticipa di un soffio mentre al 15° Mister Perugini tenta la “carta” del quinto di movimento che produce subito il primo pericolo per la porta di Tonucci ma Baiocchi ad un metro dalla porta calcia incredibilmente alto mentre al 18° l’estremo difensore locale è decisivo sul tiro di Gabbanelli; nell’ultimo minuto Ettaj in piena area calcia debolmente e l’occasione sfuma e a tre secondi dalla fine del primo tempo Di Matteo sfrutta al meglio un fallo laterale battuto velocemente e accorcia di nuovo con un rasoterra preciso da fuori area.

Anche nel secondo tempo il Potenza Picena gioca con il quinto di movimento e si rende subito pericoloso con Toscano che, solo in area calcia clamorosamente fuori; la replica dei granata porta ancora la firma di Ettaj che controlla di petto e colpisce al volo ma la palla si stampa sulla traversa mentre un paio di minuti dopo Montalbini, da fallo laterale, serve fuori area Giuliani che segna la rete del 4 a 2 con un fendente a fil di palo. Gli ospiti a questo punto s’innervosiscono più del dovuto ed un’entrata “killer” su Lourencete di Di Matteo fa scattare il rosso diretto per il numero 17 in maglia verde ma la superiorità numerica produce solo un “mezzo” tiro di Giuliani che finisce sul fondo; al 12° Mencarelli in piena area trova la deviazione di piede di Giaconi mentre un minuto dopo Massaccesi su punizione riesce a superare la barriera e a siglare la terza rete per i suoi. Al 15° anche Lourencete viene espulso per doppia ammonizione ma il rigore, concesso per il sesto fallo dei locali e calciato da Favetti, finisce fuori; al 17°, dopo altre decisioni discutibili prese nel secondo tempo, il secondo arbitro mette “la ciliegina sulla torta” e fischia un altro rigore contro l’Eta Beta per un fallo di mani di Giuliani che si protegge il viso e questa volta, dal dischetto, Montagna ristabilisce la parità. A questo punto il Potenza Picena crede nel sorpasso che arriva al 18° quando Giuliani, nel tentativo di anticipare un avversario in piena area, fa il più classico degli auotgol e nell’ultimo minuto c’è ancora spazio per la traversa colpita da Montagna con l’Eta Beta schierata con il quinto di movimento e con l’ennesimo errore del fischietto toscano che non vede un netto fallo su Ettaj in piena area e fa proseguire l’azione di gioco.

Purtroppo gli ultimi minuti sono ancora fatali all’Eta Beta che, come in altre occasioni, subisce gol sul finire della partita e perde punti preziosi che avrebbe meritato per quello fatto in campo per cui bisognerà continuare a lavorare negli allenamenti per evitare questi cali di tensione affinché tutto quello di buono prodotto si possa tradurre in punti importanti anche perché le partite nelle prossime settimane saranno tante considerando tutti i recuperi da disputare.

Comments are now closed for this entry

Turni allenamenti

Turni Allenamenti

Qui potete trovare i turni dei dirigenti per gli allenamenti.

Leggi tutto...

Ultimi commenti

Please publish modules in offcanvas position.