ETA BETA - YOUNG LINE IMOLA 9-3 (2-1)

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 Eta Beta:

Palmucci-Pace-Bruni (C)-Cefariello-Ettaj-Fratoni-Iacucci-Lourencete-Palazzi-Peverini-Tonucci-Valente

Young Line Imola:

Aprili-Liverani-Impagnatiello-Trerè-Frau-Menghetti-Longari (C)-Nobili-Ricciardelli-Lippolis-Palladino-Neri

Reti:  16' Iacucci 1-0; 27' Treré 1-1; 31' Cefariello 2-1;//p.t. 35' Palladino 2-2; 38' Fratoni 3-2; 41' Lourencete 4-2; 43' Lourencete 5-2; 48' Lourencete 6-2; 57' Valente 7-2; 58’ Menghetti 7-3; 59' Bruni 8-3; 60' Palazzi 9-2.

 L’Eta Beta vince anche la gara di ritorno della finale play off contro lo Young Line Imola e corona il sogno della promozione in serie B sfuggito per poco nella stagione regolare ma raggiunto con merito attraverso gli spareggi nazionali.

Forte del risultato favorevole acquisito nella gara di andata ad Imola la squadra di Mister Bargnesi non fa calcoli e scende in campo decisa e convinta dei propri mezzi per evitare qualsiasi tipo di sorpresa e sin dai primi minuti di gioco impone un ritmo alto che porta alla conclusione un paio di volte Lourencete, la prima al 2° di gioco deviata da Aprili e un minuto dopo con la traversa scheggiata su palla ricevuta da corner, palo colpito anche da Valente al 5°.

Gli ospiti si difendono bene ma solo al 15° creano il primo pericolo alla retroguardia granata grazie all’intuizione di Menghetti a destra che serve sul secondo palo Nobili che in scivolata calcia fuori da buonissima posizione; al 16° arriva il meritato vantaggio dei fanesi, grazie ad uno schema da calcio d’angolo che libera Iacucci che a mezzo metro dalla porta non può sbagliare.

Gli ospiti reagiscono e al 19° e al 21° sui tiri di Impagnatiello prima e Menghetti poi Palmucci si distende ed evita, in tuffo, la rete del pareggio, gol che però arriva al 27° con l’assist su punizione di Longari per Trerè che di piatto a mezzo metro dalla porta ristabilisce la parità; sui titoli di coda del primo tempo i fanesi ritornano in vantaggio con Cefariello che sfrutta al meglio una volata di Palazzi sulla destra e l’assist al bacio per il più facile dei gol.

La ripresa riparte con la squadra imolese tutta all’avanti alla ricerca della rete del pareggio e dopo un paio di tentativi di Menghetti entrambi deviati da Palmucci in corner al 5° Aprili dalla propria porta serve palla a Palladino che si gira e con un gran tiro sotto la traversa ristabilisce la parità. Passano una manciata di minuti e Iacucci vede e serve Fratoni libero sulla destra il quale non ci pensa due volte e di prima fissa il parziale sul 3 a 2 per l’Eta Beta; la terza rete dei fanesi toglie le residue speranze di promozione agli ospiti che subiscono nell’arco di sette minuti la tripletta di Lourencete, con la prima rete su punizione all’11°, la seconda rete al 13° in anticipo sul suo diretto avversario e la terza personale al 18° grazie ad uno stop di petto che anticipa ancora l’avversario per la rete quasi fotocopia della precedente.

Al 23° l’allenatore degli ospiti tenta la tattica del quinto di movimento ma il tiro a porta vuota di Nobili viene deviato sul palo dalla disperata scivolata di Valente che mantiene invariato il risultato parziale, con lo stesso giocatore granata che al 27° intercetta una palla nella propria area e con il portiere di movimento lontano porta a sette le reti dei suoi; palla al centro e Menghetti, forse l’ultimo dei suoi a mollare riesce a siglare, con un tiro dal limite, la rete del 7 a 3 mentre negli ultimi due minuti finali e con ancora il quinto di movimento dei bianco azzurri ospiti ci sono le reti al 29° di Capitan Bruni e al 30° di Palazzi, entrambi abili a centrare la porta sguarnita con tiri dalla distanza.

Al fischio finale stupenda invasione di campo di tutti i dirigenti e tifosi locali pronti a tributare alla squadra del Presidente Serafini il giusto plauso per una stagione memorabile e per una promozione più che meritata alla luce di quanto fatto nel corso di questa lunga stagione e se si pensa che solo tre anni fa la squadra militava in serie C2 l’impresa odierna assume ancora di più i connotati di una e vera e propria impresa sportiva, quindi serie B meritatissima per tutta la grande famiglia Eta Beta.

Turni allenamenti

Turni Allenamenti

Qui potete trovare i turni dei dirigenti per gli allenamenti.....

Leggi tutto...

Ultimi commenti