CASTELBELLINO C5 - ET BETA 1-6 (1-2)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

CASTELBELLINO C5 – ETA BETA 1-6 (1–2)

Eta Beta:

Palmucci-Pace-Bruni (C)-Cefariello-Ettaj-Iacucci-Lourencete-Palazzi-Peverini-Pieri-Tonucci-Valente

Castelbellino C5:

Mansi-Mendosa-Cerioni-Palpacelli-Montanari-Martelli-Nicodemi-Ottaviani-Mancini-Cantiani-Bravi-Coppola

Reti:

Palazzi 0-1 Tonucci 0-2 Cantiani 1-2 p.t. Lourencete 1-3 Valente 1-4 Ettaj 1-5 Iacucci 1-6 

 

Continua il periodo positivo dell’Eta Beta che dopo il turno infrasettimanale di Coppa Marche vinto a Cerreto d’Esi, centra la quinta vittoria consecutiva in campionato vincendo in casa del Castelbellino C5 e si mantiene così al primo posto in classifica dopo cinque turni.

La prima frazione di gioco non è entusiasmante e le occasioni sono poche, la prima si registra al 5° con Cefariello che calcia da fuori ma la palla termina fuori. I granata ospiti fanno la partita ma trovano enormi difficoltà nel centrare lo specchio della porta, merito anche del “muro” eretto dalla difesa del Castebellino; ci prova allora al 14° Lourencete in contropiede ma dopo una splendida “galoppata” il suo forte tiro si stampa sul palo esterno mentre un minuto dopo Ettaj serve Valente che trova sulla sua traiettoria la decisiva deviazione di Nicodemi che salva in corner; dopo un altro tentativo di Lourencete dal limite finito alto, al 21° Nicodemi dalla sinistra calcia forte ma non inquadra la porta e la palla finisce sul fondo. I granata insistono alla ricerca del vantaggio e al 22°, Pieri ci va vicino grazie all’assist di Valente che lo smarca solo davanti alla porta ma una volta aggirato il portiere non riesce a centrare la rete e l’azione sfuma; al 24° finalmente il meritato vantaggio dei granata, con la bellissima rete di Palazzi, che spalle alla porta si gira bene e con un gran tiro dalla distanza insacca la palla sotto l’incrocio dei pali senza che il portiere possa farci niente; lo stesso pivot ospite un minuto dopo si vede stoppare un gol sicuro quando Mansi compie un autentico “miracolo” sulla sua ribattuta dopo la prima conclusione parata su Tonucci; la seconda rete dell’Eta Beta è solo rinviata di qualche minuto e arriva per merito di Tonucci abile a sfruttare il lancio di Palazzi sulla sinistra e ad insaccare sul lato opposto. Prima dell’intervallo Cantiani su schema da punizione impegna Palmucci che salva in corner mentre lo stesso portiere ospite nulla può in pieno recupero quando una disattenzione difensiva permette ancora a Cantiani di accorciare le distanze e portare il risultato all’intervallo sull’1 a 2.

La ripresa vede i granata imprimere nell’arco dei primi dieci minuti l’affondo decisivo che chiude la gara, secondo tempo che si apre al 2° con il palo di Lourencete e la parata decisiva di Mansi sulla ribattuta di Bruni, che nel successivo angolo serve ancora il giocatore brasiliano che sigla la rete dell’1 3; un minuto dopo Ettaj sfonda al centro e serve palla a Valente sulla sinistra che sigla la quarta rete dei granata mentre un minuto dopo perfetto contropiede orchestrato da Valente che contraccambia l’assit a Ettaj che a porta vuota porta il parziale sull’1 a 5; al 10° ancora in contropiede Cefariello fa tutto il campo palla al piede ma trova ancora sul suo tiro la parata decisiva di Mansi che però capitola sulla ribattuta di Iacucci che sigla la sesta rete dei granata che chiude virtualmente la gara. L’Eta Beta a questo punto cerca di amministrare la partita e il Castelbellino prova al 14° su punizione di Martelli a riaprire il match, ma Palmucci fa buona guardia e devia in corner; al 20° Bruni cerca la gioia personale dal limite ma Mansi è ancora una volta attento e salva mentre un minuto dopo Cerioni sulla sinistra calcia bene ma angola male e la palla si spegne sul fondo; ultima emozione a ridosso della fine della partita, con il triplo tentativo di Ettaj, Tonucci e Palazzi, ma la palla dopo una serie di carambole finisce fuori.

Nonostante un primo tempo non brillantissimo alla fine il divario tecnico tra le due formazioni è venuto fuori e il risultato finale rispecchia in modo preciso l’andamento della gara; i ragazzi di Mister Bargnesi, in concomitanza della sconfitta dell’altra capolista, sono ora soli al comando ma dovranno dimostrare di meritarselo già dalla prossima gara interna quando a Fano salirà il C.u.s. Macerata, altra formazione destinata a giocarsela fino alla fine per la vittoria del campionato e a soli cinque punti dai granata.

Turni allenamenti

Turni Allenamenti

Qui potete trovare i turni dei dirigenti per gli allenamenti.....

Leggi tutto...

Ultimi commenti